home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Astronomia in esposizione

articolo di Marini Alessandro

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

Per il terzo anno consecutivo l'A.M.A. ha avuto un suo spazio espositivo alla Fiera di Ancona: nel 2002 all'interno della manifestazione Parcoproduce, nel 2003 e nel 2004 nell'ambito di Eco&Equo, mostra-mercato di prodotti ecocompatibili ed equosolidali.

Quest'anno, grazie all'impegno di alcuni soci, in particolare di Fiorisa Vitaloni, è stato allestito uno stand più grande di quello degli anni precedenti. Appese alle pareti c'erano fotografie, cartine del Sistema Solare, della Luna e del cielo. Tra le foto erano presenti quelle dell'esperto Stefano Strologo; le foto di Stefano Rosoni, tra cui la cometa Hale-Bopp, l'occultazione lunare di Saturno del 2001 e un'eclissi di Luna; infine la sequenza di immagini del Transito di Venere sul Sole dello scorso giugno, riprese da Davide Ballerini. Tramite il suo computer, Carlo Rinaldo ha attirato l'attenzione dei visitatori illustrando bellissime immagini del telescopio Hubble; inoltre mediante un software astronomico veniva mostrato l'aspetto del cielo e il suo movimento. A disposizione degli interessati numerose copie di Pulsar, cartine del cielo inviateci dalla rivista Nuovo Orione, guide per la costruzione di astrolabi e meridiane e gli astrolabi realizzati da Vittorio Marcelloni; in bella mostra anche una meridiana costruita da Alessandro Zingaretti e un telescopio prestato dall'Ottica Mancini di Ancona.

I ringraziamenti per l'opportunità concessa vanno all'Assessorato all'Ambiente della Regione Marche, all'Ente Fieristico e a tutti coloro che hanno collaborato. Questi tre giorni hanno permesso all'A.M.A. non solo di presentare la propria attività, ma anche di entrare in contatto con altre realtà associative, gruppi ed enti operanti nel territorio. È utile per gli astrofili, che cercano luoghi lontani dalle città per le osservazioni, attivare collaborazioni con gruppi o enti che si propongono la difesa dell'ambiente, di cui il cielo è parte. Alcuni responsabili di agriturismi e di rifugi montani della nostra regione hanno rivolto a noi amanti del cielo l'invito ad organizzare serate di osservazione con la loro collaborazione. Tutto questo serve anche a sensibilizzare il pubblico sul problema dell'inquinamento luminoso. Si deve comprendere che gli astrofili non pretendono città al buio, ma auspicano l'applicazione della nostra legge regionale. Bisogna evitare di perdere i cieli ancora incontaminati, come quelli di montagna, per assicurare ai nostri discendenti la possibilità di ammirare la Via Lattea. Convincere le persone ad alzare gli occhi verso il firmamento può essere un contributo in tale direzione: è questo che l'astrofilo cerca di fare.


 
Uno degli astrol...
Uno degli astrol...

 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 14, anno 2005)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page