home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Lo Stand alla fiera "Eco&Equo"

articolo di Giovanelli Yuri

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

Quest'anno l'A.M.A e il Circolo astronomico dorico, in collaborazione con l'associazione "Cielobuio", hanno partecipato alla Fiera "Eco&Equo" tenutasi lo scorso 20-23 Novembre 2003 ad Ancona. Lo stand allestito era a prima vista fuori luogo, dato che l'ecologia, l'esposizione e la promozione relativa ai parchi nazionali italiani ed ai loro prodotti, erano inseriti in una cornice ben definita. Ma è bastato far notare la sottile linea di confine tra l'osservare corpi celesti all'interno di zone protette ed il fastidioso "inquinamento luminoso". Già da un anno a questa parte si è fatto moltissimo sotto questo punto di vista, grazie anche all'aiuto degli stessi Parchi, ma non basta, non è ancora abbastanza, …ci stanno difatti rubando le stelle.

Lo stand era ricco di foto (tra cui si notava una splendida Via Lattea vista dai monti Sibillini senza inquinamento luminoso, realizzata, come molte altre, dal socio A.M.A. Stefano Strologo). Con un semplice software astronomico facevamo vedere inoltre l'abissale differenza tra un cielo stellato senza inquinamento luminoso, e un ben più noto cielo "cittadino"; mentre nel primo si potevano facilmente vedere fino a 2000 stelle, gli abitanti delle città possono invece a malapena scorgerne qualche decina; quest'ultimi infatti non hanno più una vera notte! Oltre ai gadget delle associazioni, tra cui alcuni astrolabi (costruiti dallo stesso Presidente dell'A.M.A. Vittorio Marcelloni), copie del giornalino e cd-rom, distribuivamo un piccolo depliant sulle norme illuminotecniche, gentilmente offerti da "IGuzzini", una tra le prime aziende italiane a mettersi sulla giusta strada verso un cielo più buio. Il problema infatti non è tanto l'illuminazione pubblica quanto il suo cattivo uso "…, troppe luci mal dirette, lateralmente e verso l'alto, e accese per tutta la notte, pure quando ci si potrebbe accontentare di livelli d'illuminazione più bassi, nelle strade e nelle piazze svuotate dalle lunghe e fredde nottate invernali. Conseguenza: il cielo stellato in tutta la sua bellezza è ormai una rara apparizione, a meno di inattesi black-out."

Sollecitando la coscienza di ognuno e mostrando quindi, alle molte scuole in visita alla fiera, gli enormi danni di questo inquinamento, speriamo in una legge nazionale, comunque necessaria proprio perché molte regioni, tra cui la nostra, hanno già legiferato autonomamente (e non sempre felicemente) sull'argomento. Molte anche le persone che chiedevano spiegazioni astronomiche e differenze su alcuni strumenti in esposizione.

L'interesse mostrato dai numerosi visitatori verso lo stand è stato superiore ad ogni aspettativa, ed un ringraziamento particolare va a tutti coloro che hanno partecipato attivamente alla realizzazione di questa esperienza, tramite i quali ciò è stato possibile; in particolare citiamo Stefano Rosoni, Fiorisa Vitaloni, Alberto Donzelli e Giancarlo Braconi dell'Associazione Jesina Astrofili. Non dimentichiamo poi di ringraziare i responsabili dell'Ente Fiera di Ancona e l'Assessorato all'Ambiente della Regione Marche. Lasciamo quindi che siano la luna e le stelle ad illuminare le nostre montagne!

"È una debole luce, quella che ci arriva dal cielo stellato. Ma che cosa sarebbe il pensiero umano se non potessimo vedere le stelle?" (Jean Baptiste Perrin - Premio Nobel per la fisica)


 
Una foto dello s...
Una foto dello s...

Illuminazione ar...
Illuminazione ar...

Logo di Cielobui...
Logo di Cielobui...

 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 11, anno 2004)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page