home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Incontro ravvicinato con Marte

articolo di Sordoni Alessandro

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

Senza ombra di dubbio l'appuntamento più interessante che il modello orbitale celeste offrirà a tutti noi questo anno sarà la "grande opposizione di Marte". Il 28 agosto infatti il "pianeta rosso", così comunemente chiamato a causa del caratteristico colore rossastro della superficie, sarà vicino alla Terra (55.746.199 km) a tal punto di troneggiare in cielo, nella costellazione dell'Acquario, come astro più luminoso, raggiungendo una magnitudine di -2,9.

Ma che cosa è esattamente un'opposizione? E' un fenomeno astronomico che si verifica quando Sole, Terra e un qualunque pianeta esterno (ovvero la cui orbita è esterna a quella della Terra) vengono a trovarsi allineati in quell'ordine. Sappiamo infatti che l'orbita marziana e' esterna a quella della Terra e ha eccentricità maggiore. Ciò significa che il suo percorso assomiglia più ad un'ellisse che a una circonferenza. Per questo motivo non tutte le opposizioni sono ugualmente favorevoli. Anzi c'e' una differenza molto forte tra un avvicinamento e l'altro. Infatti le "grandi opposizioni", cioè i maggiori avvicinamenti, si hanno ogni 15 o 17 anni quando la Terra si trova nei pressi dell'afelio, punto della sua orbita più distante dal sole, e Marte vicino al perielio, punto della sua orbita più vicino al Sole. Infine, poiché le orbite dei pianeti variano la loro eccentricità nel corso dei millenni e la variazione é più notevole per Marte, possono verificarsi rarissime "grandi opposizioni" più favorevoli di altre.

L'esperto di geometria celeste Jean Meeus ha calcolato che quello di quest'anno sarà il più stretto avvicinamento di Marte degli ultimi 73 mila anni che si mostrerà in cielo con un diametro di 25,10". Un'occasione sicuramente da non perdere per osservare e studiare la superficie del pianeta. Infatti, se l'atmosfera marziana sarà sgombra da perturbazioni, sarà possibile vedere con telescopi di medie dimensioni dettagli della superficie.


 
Il sistema solar...
Il sistema solar...

La configurazion...
La configurazion...

Superficie marzi...
Superficie marzi...

 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 9, anno 2003)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page