home page - novitÓ - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Astrofili a congresso

articolo di Marini Alessandro

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

Il Congresso Nazionale dell'Unione Astrofili Italiani (UAI) Ŕ un appuntamento importante per gli appassionati di astronomia. Si tratta non solo di un momento di confronto e condivisione di esperienze tra gli astrofili, ma anche di un'occasione di incontro con i ricercatori di professione, che scelgono volentieri il Congresso UAI per trasmettere al mondo dell'astronomia amatoriale parte del proprio bagaglio di competenze. Ogni anno si tiene in una localitÓ diversa, a cura della locale associazione organizzatrice, richiamando astrofili da tutta Italia.

Quest'anno il Congresso, il 44░ nella storia dell'UAI, avrÓ sede alla Rotonda a Mare di Senigallia, grazie all'organizzazione dell'Associazione "Aristarco di Samo", dal 15 al 18 settembre. Il programma prevede varie sessioni di lavoro, una delle quali, sull'onda delle celebrazioni di quest'anno, riguarda i 150 anni di astrofilia italiana: proprio su questo tema l'Associazione Marchigiana Astrofili ha presentato una relazione. Tra gli astronomi professionisti interverranno: Tommaso Maccacaro, giÓ presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica; Paolo De Bernardis dell'UniversitÓ "La Sapienza" di Roma; Oscar Straniero, direttore dell'Osservatorio Astronomico di Collurania di Teramo. ╚ anche previsto un concorso astrofotografico dedicato a Stefano Strologo e Francesca Longarini, astrofili marchigiani prematuramente scomparsi.

╚ la terza volta che il Congresso UAI viene ospitato nelle Marche: nel 1976 fu ad Ancona e nel 1987 a Jesi. In passato l'A.M.A. ha avuto uno stretto rapporto con l'UAI, le sue sezioni di ricerca e la sua rivista Astronomia. Proprio in occasione del X Congresso, ad Ancona nel 1976, fu inaugurato l'Osservatorio Astronomico di Pietralacroce e Mario Veltri, direttore di questa testata, eletto Presidente dell'UAI. L'A.M.A. prese parte a numerose campagne di osservazione e monitoraggio indette dall'UAI: in particolare Paolo Senigalliesi, a cui oggi Ŕ intitolato l'Osservatorio di Ancona, fu responsabile della Sezione Giove dal 1980 al 1984, pubblicando anche alcuni articoli sulla rivista Astronomia. Il Congresso UAI rappresenta un evento di rilievo non solo per gli appassionati del settore, ma anche per la cittÓ ospitante: spiace constatare perci˛ che spesso i quattro giorni di incontri e manifestazioni passino quasi inosservati per gli amministratori locali e che le cronache cittadine non mettano in sufficiente risalto l'evento.


 
 
 

Congresso UAI di...
Congresso UAI di...

 
osservatorio
Questo articolo Ŕ stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 34, anno 2011)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page