home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

L'A.M.A. nominata "Cavaliere della Crescia"

articolo a cura della redazione di Pulsar

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

Sabato 25 luglio 2009, presso la Piazza del Maniero di Offagna (AN), è stata conferita all'Associazione Marchigiana Astrofili l'onorificenza simbolica di "Cavaliere della Crescia" in relazione al tema delle Feste Medioevali 2009 "Offagna, paese di magiche stelle". L'onorificenza viene assegnata ogni anno, su designazione dell'Accademia della Crescia e della Comunità Offagnese, ad associazioni e a personalità del mondo della cultura, del volontariato, dell'imprenditoria, delle professioni che, essendosi distinte per il loro impegno a servizio della comunità e nella loro attività, vengono indicate come moderni cavalieri. 

Questo è il comunicato stampa diffuso dall'Accademia della Crescia:

Nella giornata conclusiva delle Feste Medioevali di Offagna, sabato 25 Luglio alle ore 21,00, ai piedi della rocca, si svolge la suggestiva cerimonia dell'investitura dei Cavalieri a cura dell'Accademia della Crescia. La simbolica onorificenza viene conferita ogni anno a persone che sono da considerare dei moderni cavalieri perché, nella propria professione e attività, sanno essere un esempio per la comunità, dando testimonianza dell'antico ideale cavalleresco di nobiltà d'animo, lealtà, decoro, generosità, amore per il sapere, coraggio.

I moderni cavalieri riceveranno la simbolica investitura dal Gran Maestro di Cavalieri Serenella Moroder . Nell'edizione 2009 delle Feste Medioevali, sono stati scelti, in base al tema "Offagna, paese di magiche stelle". La cerimonia sarà introdotta da un concerto di musica medievale dei "Canavisium Moyen Age" con intermezzi di danza del gruppo "Zambra Mora". Sullo sfondo dei rappresentanti in costume dei quattro rioni di Offagna, il Gran Maestro dei Cavalieri Serenella Moroder, dopo la lettura della motivazione dell'onorificenza, consegnerà ad ogni nuovo cavaliere il mantello e il medaglione dell'Accademia della Crescia in cui sono rappresentati un castello sovrastato da un arcobaleno e, in primo piano, un cavaliere, una spada e un libro.

Dal 1991 a oggi sono stati nominati "cavalieri", oltre sessanta personalità tra imprenditori, professionisti, studiosi e docenti universitari, artisti, sportivi, associazioni e persone attive nel volontariato. Una particolare attenzione viene rivolta al collegamento con la realtà economica, culturale e sociale marchigiana, non solo come indicazione delle ricchezze umane e professionali presenti in essa, ma anche come segno di ringraziamento per il contributo dato alla crescita del territorio.
I cavalieri della XXII edizione delle Feste Medioevali di Offagna sono:

  • Andrea Agostini è un artista di Ancona, autore di quadri e opere grafiche nelle quali vuole fissare i sogni e comunicarli agli altri infondendo momenti di serenità. Con uno stile espressivo originale e inconfondibile, su sfondi di intenso azzurro in cui non mancano quasi mai uno spicchio di luna e stelle galleggiano gli oggetti del personale immaginario dell'artista, palloni, girandole colorate, cuori, anche balene, collegati alla sua vita e alle emozioni che egli vuole trasmettere. Andrea Agostani, dopo aver conseguito l'attestato di laurea all'ISIA di Urbino, esercita la professione di grafico nel settore dell'abbigliamento e dell'editoria, dell'illustrazione, della comunicazione visiva. E' insegnante di tecniche di visualizzazione e di design in corsi specialistici, illustra libri per bambini e tiene seminari e laboratori presso le scuole.

  • Marie Noelle Urech, di origine belga e nata a Rio de Janeiro, vive in Italia da 20 anni. Ha sviluppato la sua formazione e personale ricerca nell'ambito dell'astrologia evolutiva che, ricollegandosi al modello proposto dal fisico quantistico David Bohm, afferma per l'uomo il valore della conoscenza di se stesso attraverso un percorso di consapevolezza che tiene conto dell'oroscopo e mira alla crescita individuale. In Italia M.N. Urech si è poi interessata delle connessioni mente-corpo, dei processi della guarigione, e di integrazione tra scienza e coscienza. Svolge attività di counseling e di formazione per educare ad una visione globale che integri salute e malattia attraverso tecniche mentali immaginative e cognitive. M.N. Urech è docente di storia della Medicina e di simbologia delle piante presso l'Università della Tuscia e studia la dimensione onirica per usare i sogni a scopo terapeutico. Ha scritto libri e molti articoli che sono stati pubblicati in riviste specializzate.

  • Associazione Marchigiana Astrofili, costituita nel 1972 ma operativa dal 1969 per iniziativa del prof Mario Veltri. E' un'associazione culturale senza scopo di lucro che riunisce persone che hanno in comune la passione per l'astronomia e la curiosità di conoscere i fenomeni celesti. I soci fondatori dell'AMA hanno costruito a Pietralacroce un osservatorio, inaugurato nel 1976, che ora è al centro delle attività di osservazione e di divulgazione scientifica, frequentati anche da molte scuole. L'AMA organizza programmi di osservazioni al telescopio, corsi di astronomia anche per persone inesperte della materia, conferenze, spedizioni per l'osservazione e la documentazione fotografica di fenomeni. L'associazione ha ricevuto dall'Unione Astrofili Italiani il premio "Astroiniziative 2006" per le sue attività di divulgazione astronomica. L'efficacia comunicativa e divulgativa dell'associazione, basata sull'impegno appassionato e intelligente di molti soci, si sviluppa anche attraverso articoli in riviste specializzate, la pubblicazione di manuali di introduzione all'osservazione, all'uso della strumentazione e alla fotografia astronomica e con la partecipazione a molte iniziative pubbliche.


 
 
 

 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 28, anno 2009)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page