home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

L'Universo in espansione

articolo di Veltri Mario

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

La Cosmologia, parte dell’Astronomia che si occupa dell’Universo nel suo insieme, ha avuto negli ultimi 40 anni un grande impulso. Ciò non significa che domande del tipo: "Come è fatto il nostro universo" non se le siano poste anche pensatori di civiltà precedenti la nostra, in particolar modo quelle Egizie, Greche e quelle Meso-Americane. Solo che essi disponevano di pochi atti scientifici e le loro idee sulla fisionomia del cosmo erano legate a religione e a speculazione Filosofica.

Quando si parla di struttura e fisionomia dell’universo non ci si vuole riferire solo alla lettura dei suoi vari componenti, cioè di ciò che si chiama Cosmografia, ma ci riferiamo alle leggi che regolano il tutto dalle origini al futuro. Le tappe fondamentali che hanno consentito di far ciò sono: la Teoria della Relatività, la legge di Hubble, le leggi delle particelle elementari dell’atomo, la scoperta della radiazione di fondo derivante dall’esplosione iniziale (Big-Bang), dell’Antimateria, la ricostruzione delle immagini dell’universo bambino, cioè come poteva essere 12 miliardi di anni subito dopo il grande scoppio.

L’universo viene descritto oggi attraverso teorie tra cui quella che va sotto il nome di Big-Bang è la più accreditata. Essa postula l’espansione e l’evoluzione della materia a partire da un istante iniziale chiamato Grande Scoppio. I tipi di universo che ne derivano sono tre: Piatto, Sferico, Iperbolico.

Il prevalere di uno dei tre modelli dipende dalla densità della materia.

  1. Piatto - Se la densità detta critica è tale che con la sua gravitazione equilibria la forza di espansione derivante dal Big-Bang.

  2. Sferico - La densità è maggiore di quella critica, cioè la gravità è superiore alla forza di espansione, l’universo si contrae.

  3. Iperbolico - La densità è inferiore alla critica, prevale la forza di espansione sulla gravità, si ha allora un universo aperto, in continua espansione.

Fino ad oggi la stima della quantità di materia ha portato a valori della densità inferiori al valore critico. Ci troveremmo perciò all’interno di un universo in continua espansione.


 
La Nostra
La Nostra "vicin...

 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 1, anno 2000)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page