home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Movimenti degli astri

articolo di Veltri Mario


Non ho ancora trovato un testo che illustri i movimenti celesti, tutti, fino alla precessione degli equinozi, dal punto di vista di un osservatore fisso, per millenni, nello stesso punto. (G. Bassi)

Se ho ben capito il nostro lettore cerca un testo che riporti le formule ed i calcoli dei movimenti dei corpi celesti rispetto ad un ipotetico osservatore situato in un punto fisso dell'Universo diverso da quello in cui noi ci troviamo. Non conosco testi di questa specie. Per ciò che riguarda invece testi che descrivono i movimenti rispetto all'osservatorio Terra, ve ne sono di due tipi, quelli che af­frontano i problemi da un punto di vista qualitativo e quelli che li affrontano anche da un punto di vista quantitativo, cioè utilizzando le formule. Di questi ve ne sono pochissimi e quasi tutti a livello universitario. Le posso dare qualche consiglio.

Innanzi tutto si procuri un buon testo di Astronomia di posizione come Positional Astronomy (Muller, London) oppure il testo di Leonida Rosino (Università di Padova). Si procuri pure una delle Effemeridi maggiori come The Astronomical Ephemeris (United Kingdom Edition) unitamente ad Explanatory Supplement, oppure Le Connaissance de Temps e qualcuna delle Effemeridi minori (Vedi anche M. Veltri Astronomia di posizione, effemeridi ed almanacchi quaderno di Astronomia della SAIt n.5,1980).


 
 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 27, anno 2009)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page