home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

L’addio allo scienziato Antonio Vitale

articolo di Battistelli Francesco

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

Nel mese di ottobre 2008 è scomparso il fisico pesarese Antonio Vitale, ricercatore al CERN di Ginevra e a Parigi, collaboratore di Carlo Rubbia e autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche. Antonio Vitale era Ordinario di Fisica all'Università di Bologna e membro del Consiglio scientifico generale del C.N.R., oltre ad essere il presidente della Fondazione "Giuseppe Occhialini".

Negli anni '80 ho avuto la fortuna e il piacere di ascoltarlo dal vivo, e vorrei aggiungere un piccolo ricordo personale. Ero mescolato alla platea di giovani liceali suoi concittadini dai quali tornava volentieri, e quel professore parlava con rigore e passione delle "Quattro forze della natura". Allora sentir parlare di particelle elementari e di forze fondamentali era toccare con mano l'estrema frontiera della fisica, quelli erano gli anni del Nobel di Rubbia e della grande corsa all'unificazione delle forze. Di Antonio Vitale ho apprezzato lo stile e l'amore per la scienza. Le sue parole hanno fatto germogliare un grande interesse per la fisica moderna, ma soprattutto mi hanno insegnato che la scienza, anche nelle sue forme più avanzate, può e deve essere trasmessa e divulgata con passione ed umiltà ai giovani e a tutti coloro che sono curiosi di conoscere il mondo che ci ospita.


 
Antonio Vitale (...
Antonio Vitale (...

 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 26, anno 2009)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page