home page - novitÓ - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Una costante ballerina

articolo di Veltri Mario

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

La legge che porta il nome dell'astrofisico americano Edwin Powell Hubble (1859-1953) stabilisce che le galassie si allontanano con una velocitÓ proporzionale alla distanza (espansione dell'Universo) secondo un coefficiente H comunemente chiamato "Costante di Hubble". Alla scoperta della legge, nel 1929, la costante venne valutata circa 500 km/s/Mpc. Successive e pi¨ esatte misurazioni registrarono una continua diminuzione del suo valore. Ci si rese conto che H diminuisce col passare del tempo e per questo motivo molti studiosi di cosmologia preferiscono oggi utilizzare l'espressione "parametro di Hubble".

Nel 1996 sono stati comunicati i risultati delle misure fatte da due gruppi di lavoro guidati rispettivamente da Freedman e da Sandage utilizzando le Cefeidi e le Supernove individuate tramite l'HST. Trovarono rispettivamente 75 e 57 km/s/Mpc. Oggi viene accettato un valore di H uguale a 45 ▒ 15 km/s/Mpc. Ci˛ sta a significare che una galassia distante 1 Mpc, ossia 1 milione di parsec, ossia 3,26 milioni di anni luce, si allontana mediamente ad una velocitÓ di 45 km/s.


 
La Galassia di A...
La Galassia di A...

Edwin Hubble
Edwin Hubble

 
osservatorio
Questo articolo Ŕ stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 24, anno 2008)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page