home page - novit - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Riscopriamo Urano

articolo di Rinaldo Carlo

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

Urano stato scoperto nel 1781 da William Herschel, il quale si accorse che quella che sembrava una stellina si mostrava al telescopio da 200 ingrandimenti come un dischetto: il segno distintivo dei pianeti.

E' un po' pi piccolo di Giove e Saturno, orbita intorno al Sole alla distanza di 19 U.A. (il doppio di Saturno) impiegando 84 dei nostri anni. Urano ruota su se stesso in circa 17 ore ed ha l'asse quasi adagiato sul piano orbitale, per cui possiamo dire che avanza rotolando: ognuno dei due poli esposto al Sole per 42 anni. A questa distanza le radiazioni solari sono ridotte ad 1/361 di quelle che raggiungono la Terra; i segnali radio possono arrivare sulla Terra in circa due ore e mezzo.

A causa della grande distanza l'osservazione di Urano dalla Terra molto difficile: abbiamo cominciato a conoscerne le caratteristiche soltanto a partire dalla missione del Voyager 2. Urano appare come un sfera grigio-azzurrina completamente uniforme; la colorazione dovuta all'abbondanza di metano nell'atmosfera, costituita principalmente di idrogeno ed elio; ha la temperatura di -220. Sotto l'atmosfera uniforme sono state individuate delle formazioni temporalesche.

Anelli
Urano ha un complesso di 11 anelli, molto pi tenui di quelli di Saturno. Sono anelli sottili e molto scuri, probabilmente le particelle sono state annerite dalla lunga esposizione ai raggi solari.

Satelliti
Urano ha almeno 17 satelliti composti di roccia e ghiaccio e molto diversi tra loro. Titania il pi grande con un diametro di 1.600 km; mostra crateri e crepacci. Ariel, del diametro di 1.200 km, una palla di ghiaccio con crateri e profonde fratture che solcano la superficie. Oberon appare simile alla nostra Luna: ha crateri raggiati. Miranda composto da materiali diversi e presenta vistosi solchi.


 
Urano
Urano

Mirando, Oberon ...
Mirando, Oberon ...

 
osservatorio
Questo articolo stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 22, anno 2007)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page