home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

Cronaca di una eclissi

articolo di autori vari

per vedere tutte le immagini selezionare una delle anteprime

E' cominciato malissimo. Infatti due o tre soci tra i più volenterosi e scrupolosi il 5 gennaio, hanno scoperto controllando il telescopio che un fulmine aveva totalmente distrutto il circuito di controllo di velocità del moto orario. Per fortuna tra questi soci c'era Alessandro, e solo grazie al suo incessante lavoro, il telescopio è risultato utilizzabile in tempo utile. Nel frattempo Franco inviava, con delle e-mail alle varie testate giornalistiche locali, compresa la Rai, che la sera del 9 gennaio si sarebbe verificata la prima eclissi del nuovo millennio. Quindi il fenomeno, grazie a questo, veniva adeguatamente pubblicizzato.

E finalmente è arrivato il 9 gennaio. Vittorio e Sergio alle 18 del pomeriggio aprivano il cancello dell'Osservatorio.

Verso le 18.30 cominciavano ad arrivare le prime persone. Sistemato il telescopio ed essendo il primo contatto di penombra, ore 18.40, poco appariscente decidevamo di puntare il telescopio su Venere. Il pianeta era ancora abbastanza alto sull'orizzonte, quindi ben visibile e attraverso lo strumento mostrava chiaramente la sua fase, la sua superficie illuminata a metà, tanto è vero che ad un certo punto una signora stupita si lasciò andare con un: "ma questa è la Luna!" Al che Fiorisa nel frattempo arrivata assieme ad Alessandro e Davide, rispondeva indicando il nostro satellite che stava da tutt'altra parte con un divertito: "E no signora, la Luna è là." Nel frattempo, oltre che i soci, anche il pubblico diventava numeroso, ed in attesa del primo contatto d'ombra, la gente guardava stupita attraverso il telescopio, Giove e Saturno.

E finalmente arrivavano (Primo contatto d'ombra) le 19.42. Vediamo lentamente un bordo della Luna oscurarsi. Puntiamo il telescopio e con un certo timore e tanta curiosità, tutti vediamo l'ombra della terra avanzare lentamente sul disco lunare. Il pubblico all'osservatorio ora è numerosissimo e anche come soci siamo abbastanza numerosi, Stefano, Giorgio,Sandro, Renzo ed infine Mario e Fabio, ogni minimo tentativo di organizzazione salta. Davide, Alessandro e Stefano riescono in questo caos a sistemare i loro strumenti, anche questi subito presi d'assalto e Mario per alleggerire un po la pressione cerca di spiegare il fenomeno e l'aspetto del cielo della serata. A malapena si riesce a fare qualche foto. E' un alternarsi di puntamenti, ancora Venere, anche se ormai prossimo al tramonto, Giove, poi Saturno e la Luna.

Ore 20.50. Arriva l'inizio della totalità. Ora il telescopio è riservato ai soci per la fotografia del fenomeno. La gente a malincuore esce dalla cupola. Scattate le foto, è di nuovo via libera, la cupola si riempie di nuovo.

Ore 21.20. E' il massimo della totalità, ma inizia anche l'occultazione di 4 stelle. Le vediamo poco prima, quattro moscerini a fianco del disco oscurato della Luna. Sarebbe bello fare ancora foto, ma non ce la sentiamo di far liberare di nuovo la cupola, il pubblico perciò continua a godersi lo spettacolo e una grande occasione per noi sfuma.

La totalità prosegue, alle 21.51 il disco comincia ad illuminarsi di nuovo, è la fine della totalità, ormai il pubblico comincia a lasciare l'osservatorio per la gioia di chi rimane che può finalmente godersi in pace Giove e Saturno, e per i nostri astrofotografi che ora hanno più tempo per fotografare.

Ore 22.58, si esce dalla totalità, si entra nella penombra, ora l'interesse non è più per la Luna ma per il cielo.

Ore 23.56 lo spettacolo è finito. Noi soci sfiniti dalla stanchezza, ma felici consapevoli di aver dato a tantissimi anconetani la visione di uno spettacolo indimenticabile, e soprattutto consapevoli di aver usato l'osservatorio per gli scopi prefissi da chi lo ha costruito.


 
Il pubblico all’...
Il pubblico all’...

Ore 21.20 Luna R...
Ore 21.20 Luna R...

 
osservatorio
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 2, anno 2001)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page