home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

le stelle, fra scienza e mito

di Lanari Jacopo

Quella di giovedì 2 febbraio è stata una sera asciutta, non eccessivamente fredda, dall'aria lievemente mossa e sempre cristallina, insomma una serata ideale per osservare (e cercare di capire) il profondo e meraviglioso mistero delle stelle. Il piccolo telescopio dell'osservatorio di Pietralacroce è stato sufficiente a captare tanto l'affascinante bellezza della Luna quanto l'azzurra luce, emessa dalla nebulosa della cintura Orione; se poi teniamo in considerazione l'appassionato gruppo di astrofili che ci hanno guidato alla scoperta delle stelle, la trascurabile insufficienza tecnica è stata abbondantemente colmata dall'esperienza e dalla conoscenza delle nostre guide. La serata si è aperta con l'osservazione della Luna, la cui crosta scavata dal calore di migliaia di impatti, appariva solo in parte perché coperta dall'ombra del nostro pianeta, ma non per questo la Luna era meno bella, con quell'unico spicchio giallo intenso. Giusto il tempo di ruotare il telescopio e il nostro sguardo si è rivolto su Saturno; questo è stato forse il momento più emozionante della serata: appoggiare l'occhio e immergersi nell'apparente quiete, buia ed infinita dell'universo e sentirsi infimi rispetto a quella immensità è nulla in confronto a ciò che si prova osservando Saturno, che irretisce la mente con la sua luce color perla e il suo mitico anello. Nell'attesa fra una osservazione e l'altra, poi, le guide ci tenevano cogli occhi puntati al cielo e nell'alternarsi di domande e risposte, seguite da versi di stupore, abbiamo conosciuto nomi di stelle, abbiamo appreso fenomeni galattici, abbiamo imparato a riconoscere le costellazioni dello zodiaco; perché nonostante la scienza abbia maggiormente trionfato proprio nell'astronomia, da Copernico a Galileo a Newton, le stelle sono fin dall'antichità un mistero affascinate, che ha coinvolto anche la parte più irrazionale e profonda dell'animo umano, ed è per questo che per quanto vengano studiate e apprese, fortunatamente le stelle non smettono mai di stupirci. 


La IV BD del Liceo "Savoia" di Ancona
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 18, anno 2006)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page