home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

la Luna vista dagli alunni della II elementare di Pietralacroce

Il 29 ottobre la classe II della scuola elementare di Pietralacroce si è recata in visita con le maestre all'Osservatorio astronomico "P.Senigalliesi" di Pietralacroce. I 19 alunni hanno osservato la Luna attraverso un grande telescopio.

Non è stato facile scorgere la Luna, sia perché c'era la piena luce del giorno, sia perché numerose nuvole la coprivano. Gli alunni sono saliti su di una lunga scala e hanno appoggiato l'occhio sul telescopio. Tutti hanno provato un'emozione indescrivibile! Ecco alcune osservazioni in merito: Arianna: "Sembra di vedere un gigante!" - Eugenio: "Credo di toccarla con un dito!" - Gioele: "Che freddo, mamma mia!" - Giovanni: "Sto volando?" - Leone: "Che bello, sopra la luna!" - Davide: "Che meraviglia, ci sono sopra come a cavallo di una scopa!" - Giorgio: "Il cuore batte forte, per la gioia di vedere la luna!" - Pietro: "La luna si vede alla rovescia!" - Silvia: "La luna è piena di buchi!" - ancora Giorgio: "Evviva, ci sono i crateri!".

La Luna è grigiastra, con tanti crateri simili a quelli dei vulcani. Questi crateri si sono formati da meteoriti, cioè massi provenienti dallo spazio, caduti tanto tempo fa. Sulla Luna non c'è né pioggia né vento, quindi tutto resta uguale fino a che non cade un nuovo meteorite. Le macchie scure che si vedono sulla Luna vengono chiamate dagli astronomi "mari"; in realtà sono delle grandi pianure e montagne altissime. Sulla Luna non c'è acqua, ma solo polvere e sassi. Non c'è neanche aria da respirare. Il sig. Marcelloni ha spiegato che più si sale verso l'alto, più l'aria è irrespirabile. Per questo gli astronauti sulla Luna hanno bisogno delle maschere e delle bombole per respirare e naturalmente indossano la tuta spaziale. Il primo uomo che mise piede sulla luna fu Neil Armstrong, un astronauta americano. Tutto il mondo vide la scena in diretta dal televisore. Era il 21 luglio 1969.

La Luna segue la Terra nel suo viaggio nello spazio girandole intorno. Come già sappiamo la Luna è illuminata dal Sole. Dalla Terra possiamo vederla nel cielo con forme diverse. Quando la sua sfera luminosa appare tutta intera, noi diciamo che c'è luna piena. Man mano che passano i giorni ne vediamo spicchi sempre più sottili, poi scompare del tutto. Per qualche giorno il cielo è buio. Poi una notte appare un nuovo spicchio di Luna e la notte dopo è più grande... fino a che la sfera luminosa torna ad essere intera. Tutto questo avviene ogni 28 giorni!
 

II elementare Pietralacroce
I bambini della scuola di Pietralacroce con le maestre
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 8, anno 2003)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page