home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

una scuola serale all'Osservatorio

Durante l’estate le scuole sono chiuse, quindi in questo numero facciamo un piccolo resoconto della visita di una scuola serale, accompagnata dal prof. Dubbini (nella foto), avvenuta lo scorso 16 maggio. I presenti hanno potuto osservare la Luna il quarto giorno dopo il novilunio: essa ha così mostrato i suoi crateri e le sue montagne. È stata anche un’occasione per osservare tre dei pianeti del Sistema Solare, anche se ormai prossimi all’orizzonte occidentale. Giove, il più grande pianeta che ruota attorno al nostro Sole, ha offerto la visione delle sue bande e dei satelliti galileiani. Saturno è veramente un’emozione per coloro che lo osservano per la prima volta, per via degli anelli che lo circondano. Venere, pur essendo luminosissimo in cielo, non mostra nulla della sua superficie, a causa della spessa coltre di nubi da cui è costantemente circondato. Un altro oggetto interessante osservato è stato l’ammasso globulare M13, nella costellazione di Ercole. Si tratta di uno dei pochi ammassi globulari visibili, in condizione di cielo molto buio, anche ad occhio nudo. È un insieme di stelle molto addensate e di forma pressoché sferica, contenente probabilmente qualche centinaio di migliaio di stelle.
 

Fotografia
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 7, anno 2002)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page