home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

resoconto di una serata “astronomica”

Classe IV E Liceo Scientifico “L. di Savoia”

Cosa succede se in una limpida notte stellata, si alzano gli occhi verso la cupola scura del cielo trapunta da milioni di puntini tremuli e lucenti? Sicuramente non si può far altro che restare incantati davanti a tanta bellezza che pure è lì da migliaia di migliaia di anni!

E l’occasione per guardare "più da vicino" il cielo e corpi celesti ci è stata fornita dalla nostra professoressa di fisica C. Grisanti, insieme alla professoressa G. Giuliodori, che ci hanno accompagnato all’osservatorio astronomico "P. Senigalliesi" di Pietralacroce. Opportunità che, seppure rimandata diverse volte a causa delle cattive condizioni atmosferiche, si è infine realizzata riscuotendo grande interesse tra noi alunni della IV E del Liceo Scientifico "L. di Savoia". Attraverso il telescopio abbiamo potuto osservare Giove, il gigante gassoso, con quattro delle sue lune visibili che, nel giro di pochi minuti, cambiavano posizione lungo le loro orbite attorno al pianeta. E’ stato interessante notare le diverse fasce di colorazione del pianeta che risaltavano nel bianco candido della sua luce riflessa. Inoltre abbiamo osservato Saturno, che appariva come una grande sfera circondata da una fascia di anelli, anch’esso particolarmente splendente e candido.

Molti di noi sono rimasti sorpresi nel notare che le immagini da noi osservate non sembravano affatto reali, bensì figure che spesso si incontrano nei libri. Inoltre, grazie alle ottime condizioni del tempo, con un binocolo abbiamo osservato la costellazione di Orione e in particolare la Nebulosa di Orione, un agglomerato di stelle da cui hanno origine le stesse, situata all’altezza della spada di Orione. Infine abbiamo scrutato un po’ il cielo ad occhio nudo notando le costellazioni delle Pleiadi, dell’Orsa Maggiore, del Toro e poi ancora la luminosa stella Sirio.

Così poi, in un momento di silenzio in cui ognuno osservava il cielo per proprio conto, ciascuno ha potuto notare quale effetto suggestivo offre un cielo stellato e magari capire anche perché, in tanti anni, fin dalla comparsa dell’uomo sulla Terra, tale splendore ha ispirato filosofi e poeti nel passato, e continua a farlo tuttora con chiunque decida di fermarsi anche solo per un istante ad osservare e riflettere.

Con questa esperienza abbiamo potuto completare i nostri studi teorici scolastici, comprendendo ancora più a fondo i misteri e le meraviglie della sfera celeste. Ringraziamo lo staff dell’AMA per l’assoluta e completa disponibilità nel nostro approccio a questo nuovo mondo e speriamo di poter ripetere la magnifica esperienza al più presto.
 

La classe IV E del Liceo Savoia

Il momento dell'osservazione
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 6, anno 2002)

> ritorna alla pagina precedente
> ritorna alla home page