home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

conoscere il cielo

LE SCHEDE DI FIORISA

5. La costellazione dello Scorpione

Parlando delle costellazioni, non abbiamo parlato, per questioni di spazio, di una delle più belle: lo Scorpione. Questa costellazione si può osservare solo nei mesi estivi in quanto è posta quasi totalmente a sud dell’equatore celeste. È una delle poche che, per la sua bellezza, rivaleggia con Orione. La disposizione delle sue stelle ricorda veramente l’animale da cui prende il nome (si vedano le figure). La stella più brillante (a Scorpii), Antares, dista da noi 600 anni luce; è una supergigante rossa; il suo nome in greco significa "rivale di Marte", grazie al suo colore, simile a quello del pianeta Marte. È anche doppia e la sua compagna è di color verde smeraldo; anche se non si riesce a sdoppiarla, sul bordo si vede vagamente un colore verdognolo. b Scorpii si chiama Graffias, che in latino vuol dire "chele"; è a volte chiamata Acrab, che in greco significa "Scorpione". La stella del pungiglione è Shaula (l Scorpii). Lo scorpione si trova quasi nella direzione del centro della galassia e contiene numerosi ammassi e nebulose, visibili anche con i comuni binocoli. Contiene anche numerose stelle doppie facilmente separabili con telescopi di piccola potenza, come d Scorpii.

Nella mitologia, lo scorpione è l’animale, mandato dalla Terra (Gea), che uccise Orione il cacciatore, per punire la sua vanità. L’eroe infatti si vantava di poter uccidere qualsiasi animale, ma da una piccola crepa del terreno uscì lo scorpione che, pungendolo con il suo veleno, lo uccise. Esiste anche un’altra versione del mito, secondo la quale Orione avrebbe tentato di violentare Artemide, la dea della caccia. Questa per punirlo avrebbe mandato uno scorpione ad ucciderlo. La pietà e la fantasia degli uomini hanno immortalato per sempre in cielo questa storia; le due costellazioni sono sistemate una di fronte all’altra in modo che quando Orione sorge, lo Scorpione tramonta.

Carta dello Scorpione

Lo Scorpione
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 6, anno 2002)

> ritorna alle schede di Fiorisa
> ritorna alla home page