home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

conoscere il cielo

LE SCHEDE DI FIORISA

8. La costellazione del Sagittario

Soffermiamoci in questo numero sulla costellazione zodiacale del Sagittario, che passa in meridiano alle 22 del 1 Agosto. Esso è generalmente rappresentato come un centauro, metà uomo e metà cavallo, che regge un arco tra le mani. I mitografi però sono convinti che esso vada identificato non con un centauro, ma con un satiro, che abitava fra le nove Muse. Le Muse apprezzavano talmente la sua compagnia che chiesero al loro padre Zeus (Giove) di collocarlo in cielo.

Il Sagittario si trova in piena Via Lattea, nella direzione del centro della nostra Galassia; questa zona di cielo, nonostante sia offuscata da nubi di polvere cosmica, è molto interessante da osservare con i binocoli o con i piccoli telescopi. Vi possiamo infatti vedere numerosi ammassi e nebulose. Molto suggestivo è M22, un ammasso globulare, di magnitudine 6.5 e ad una distanza di 10000 anni luce. M23 è invece un ammasso aperto, di magnitudine 5.5, che, se visto con un piccolo telescopio, mostra un centinaio di stelle. La Nebulosa della Laguna (M8), di magnitudine 6.0, è visibile anche ad occhio nudo in condizioni di cielo molto buio. Vicino alla Laguna si trova la Nebulosa Trifida (M20), di magnitudine 7.6; si pensa che queste due nebulose facciano parte di uno stesso complesso. Il suo nome da tre strisce di materiali oscuri che sembrano dividerla in più parti. Molto interessante è anche la Nebulosa Omega (M17), detta anche Cigno o Ferro di Cavallo.

In realtà con l'ausilio di un piccolo telescopio si possono individuare tanti altri bellissimi oggetti, che rendono il Sagittario un gioiello del cielo.

Sagittario
La costellazione del Sagittario

Sagittario
Il Sagittario nella mitologia
Questo articolo è stato pubblicato sul giornalino Pulsar (numero 9, anno 2003)

> ritorna alle schede di Fiorisa
> ritorna alla home page