home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

le meridiane e gli orologi solari marchigiani

MERIDIANA DELLA TORRE COMUNALE
Osimo (AN)

a cura di Massimo Morroni

Il restauro (o meglio il rifacimento) del vecchio orologio solare che si trova sul lato sud della torre muncipale, fu effettuato da Massimo Morroni nel 1994.

La torre, un "pezzo vivente di Medioevo", costituisce la parte più antica del municipio. Sulla sinistra si ha la maestosa facciata civica, progettata da Pompeo Floriani e compiutamente decorata tra Seicento e Settecento, mentre sulla destra è addossato il sobrio fabbricato ottocentesco. La torre risale probabilmente al sec. XIII, e il Comune la acquistò nel 1366 da privati, assieme allo spazio verso sinistra. Poi, nel 1538, la fece elevare e ci mise le campane.

La meridiana potrebbe risalire al 1478: in quell'anno appunto fu deliberata l'apposizione di un orologio pubblico. Prima del 1994 si era ridotta molto male, essendo posta abbastanza in alto ed esposta alle intemperie. Il tracciato era diventato quasi illeggibile, mentre ancora si intravvedeva in parte nelle foto di fine Ottocento. Per rifarla, si dovettero rilevare le coordinate geografiche (13° 29' E, 43° 29' N), la declinazione, cioè l'angolo con la congiungente Est-Ovest (1°, 19), e la perpendicolarità (90°). Leggendo la meridiana, per avere il tempo dell'orologio da polso occorre aggiungere 6 minuti (che corrispondono alla differenza di 1°,5 di longitudine tra Osimo e l'Etna) e l'equazione del tempo (variabile tutti i giorni).

   
foto di Massimo Morroni (anno 2006)

> ritorna agli orologi solari
> ritorna a l'astronomia nelle Marche
> ritorna alla home page