home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

il dizionario

I TERMINI DELL'ASTRONOMIA ( C )

calendario
Sistema che organizza le attività civili tenendo conto dei cicli naturali (l'anno, le stagioni, i mesi e i giorni), con la complicazione che l'anno tropico, che coincide con le stagioni, non contiene un numero intero di giorni. Il calendario utilizzato in Occidente è il calendario Gregoriano.
calendario giuliano
Calendario istituito da Giulio Cesare nel 46 a.C. costituito da 12 mesi per anno, con tre anni di 365 giorni seguiti da uno di 366 giorni. Dato che l'anno medio su 4 anni vale 365,25 giorni, dura oltre 11 minuti più lungo dell'anno  tropico, nel XVI secolo venne riformato perché le stagioni non corrispondevano più all'anno civile.
calendario gregoriano
Calendario civile utilizzato in molti paesi e istituito nel 1582 da Papa Gregorio XIII, quando vennero eliminati dieci giorni di calendario. Sono bisestili gli anni divisibili per 4, mentre gli anni di fine secolo sono bisestili solo se divisibili per 400. Dato che l'anno medio su 400 anni vale 365,2425 giorni, questo ha una durata molto simile ai 365,2422 giorni dell'anno tropico.
campo
Regione dello spazio in cui in ogni punto è definita una grandezza fisica scalare, vettoriale o tensoriale.
campo elettrico
Regione dello spazio in cui una carica elettrica q risente di una forza attrattiva o repulsiva F,
Il campo è definito come E=F/q e viene studiato insieme al campo magnetico.
campo gravitazionale
Regione dello spazio in cui una massa m risente di una forza attrattiva F. Il campo è definito come G=F/m.
campo magnetico
Regione di spazio in cui una carica in movimento risente di interazioni magnetiche. Il campo è definito dal vettore induzione magnetica B e viene studiato insieme al campo elettrico.
canali
Configurazioni lineari osservate su Marte da padre Angelo Secchi, creando l'illusione che su Marte fosse stata presente una civiltà intelligente.
carica
Numero quantico di una particella che determina a quali processi di interazione può partecipare.
carica di colore
Numero quantico che determina la partecipazione a interazioni forti. Hanno carica di colore non nulla i quark e i gluoni.
carica elettrica
Grandezza fisica fondamentale legata alle proprietà elettriche di un corpo. Nel Sistema Internazionale è misurata in coulomb. A livello atomico è un numero quantico che determina la partecipazione a interazioni elettromagnetiche.
carta celeste
Rappresentazione sul piano della sfera celeste.
cassegrain
Telescopio che ha un foro centrale nello specchio riflettente primario.
catalogo
Tavola delle stelle di una particolare categoria, che fornisce la posizione, la magnitudine oltre ad altri dati.
catena protone-protone (P-P)
Processo che avviene all'interno delle stelle ad una temperatura di oltre 10 milioni di K. Permettendo la fusione dell'idrogeno in elio converte la differenza di massa (circa 0,7%) in energia secondo l'equazione di Einstein E = mc2.
cefèide
Stella di luminosità variabile dovuta a pulsazioni, con un periodo compreso tra 1 e 50 giorni. Il periodo è legato proporzionalmente alla magnitudine assoluta, tanto che le cefeidi vengono utilizzate per misurare le distanze.
celòstato
Strumento costituito da due specchi piani mobili che seguono un corpo celeste rinviando la luce nella stessa direzione costante. Di solito è usato per lo studio del Sole.
celsius (C)
Unità di misura della temperatura.
centrìfugo
Diretto radialmente verso l'esterno di un'orbita circolare.
centrìpeto
Diretto verso il centro di un orbita circolare.
cercatore
Telescopio di largo campo, che viene associato ad uno strumento più grande per visualizzare su quest'ultimo il campo corretto.
cerchio meridiano
Cerchio ottenuto intersecando la sfera celeste con un piano passante per i poli celesti e l'osservatore.
cerchio orario
Cerchio massimo ottenuto intersecando la sfera celeste con un piano passante per i poli celesti e l'astro.
cerchio verticale (o cerchio di altezza)
Cerchio ottenuto intersecando la sfera celeste con un piano passante per lo zenit e l'osservatore.
charm (c)
Sapore di quark (il quarto in ordine di massa crescente) dotato di carica elettrica +2/3.
chassignite
Tipo raro di meteorite cristallizzata 1,3 miliardi di anni fa e di probabile origine marziana.
chimica
Scienza che studia proprietà e composizione delle varie sostanze, osservando in particolare le trasformazioni con le relative variazioni energetiche.
chioma
Involucro di gas che circonda il nucleo di una cometa per effetto della radiazione solare.
ciclo 3-α (3-alpha)
Processo stellare, intuito da Hoyle, che permette la formazione diretta di carbonio-12 a partire da elio-4.
ciclo C-N-O
Processo che permette la fusione dell'idrogeno in elio nelle stelle più massicce. E' l'unico meccanismo conosciuto che produca azoto.
ciclo metonico
Periodo scoperto da Metone nel V secolo a.C., costituito da 19 anni tropici, dopo i quali le fasi della Luna ricorrono negli stessi giorni dell'anno.
ciclotrone
Acceleratore in cui le particelle sono accelerate su una traiettoria circolare da un campo elettromagnetico.
cinematica
Lo studio del movimento non tenendo conto delle masse e delle forze.
cinèrea (luce)
Debole chiarore, dovuto alla luce solare riflessa dalla Terra, che si osserva sulla parte in ombra della Luna quando la parte illuminata è piccola.
circolo polare
Parallelo che unisce i punti di latitudine geografica +66,5° (circolo polare artico) o -66,5° (circolo polare antartico).
circumpolare
Astro o costellazione che resta sempre sopra l'orizzonte, avendo una distanza dal polo inferiore alla latitudine geografica dell'osservatore.
cluster
nome inglese di un Ammasso globulare.
coda
La parte di una cometa espulsa quando questa è vicina al Sole.
colatitudine
Distanza zenitale di un astro dal polo.
collapsar
Stella degenere (nana bianca, stella di neutroni o buco nero).
collasso gravitazionale
Rapida diminuzione del volume di una stella nelle ultime fasi di vita, quando la spinta gravitazionale non è più bilanciata dalle reazioni termonucleari. Il collasso è seguito da un'esplosione come supernova, mentre il nucleo della stella collassata diventare un collapsar.
collimazione
Processo di allineamento accurato di un telescopio.
coluro
Meridiano sulla sfera celeste che passa per i poli e per i punti equinoziali o i solstiziali.
coluro equinoziale (o primo meridiano)
Cerchio orario sulla sfera celeste che passa per i poli e per i punti equinoziali (punto gamma e primo punto della Bilancia).
coluro solstiziale
Cerchio orario sulla sfera celeste che passa per i poli e per i punti solstiziali.
cometa
Oggetto celeste del sistema solare, costituito da un nucleo ghiacciato che a causa della radiazione solare vaporizza formando una coda rivolta in direzione opposta al Sole. Le comete hanno di solito un'orbita molto eccentrica e la più famosa è la cometa di Halley. Molte comete provengono dalla Nube di Oort (una nube sferica che avvolge il Sistema Solare) o dalla Fascia di Kuiper (regione posta oltre Nettuno).
cometa della fascia principale (MBC)
Oggetto con orbita di tipo asteroidale che ha caratteristiche analoghe alle comete.
confinamento
Proprietà dell'interazione forte per cui quark e gluoni si trovano solo all'interno di oggetti di colore neutro e non possono mai essere osservati isolati.
congiunzione
Allineamento di due corpi celesti che visti dalla Terra hanno la stessa longitudine eclittica. La congiunzione tra Terra, Sole e un altro corpo è detta inferiore se il corpo è tra Terra e Sole e superiore se il corpo è dietro il Sole.
cono d'ombra
Regione occupata dall'ombra proiettata da un pianeta o un satellite illuminato dal Sole. Se un oggetto passa nel cono d'ombra di un corpo si è in presenza di un'eclissi.
convenzione
Processo nel quale il calore in un fluido è trasportato con il movimento della massa del fluido stesso.
coordinate altazimutali
Coordinate celesti in cui la posizione di un oggetto è definita dall'altezza (h), misurata in gradi dall'orizzonte celeste, e dall'azimut (Az), misurato in gradi lungo l'orizzonte celeste a partire dal punto Sud.
coordinate celesti (o astronomiche)
Coordinate che descrivono la posizione di un astro sulla sfera celeste. Le principali coordinate utilizzate sono le altazimutali, le orarie, le equatoriali, le eclittiche e le galattiche.
coordinate eclittiche (o eclitticali)
Coordinate celesti in cui la posizione di un oggetto è definita dalla latitudine eclittica (β), misurata in gradi a nord e a sud dell'eclittica, e dalla longitudine eclittica (λ), misurata in gradi lungo l'eclittica a partire dal punto γ.
coordinate equatoriali
Coordinate celesti in cui la posizione di un oggetto è definita dalla declinazione (δ), misurata in gradi a nord e a sud dell'equatore celeste, e dall'ascensione retta (α, A.R.), misurata in ore, minuti e secondi lungo l'equatore celeste a partire dal punto γ. A causa della precessione degli equinozi le coordinate equatoriali sono specifiche per una particolare epoca.
coordinate galattiche
Coordinate celesti in cui la posizione di un oggetto è definita dalla latitudine, misurata dal piano galattico, e dalla longitudine, misurata in gradi lungo il piano galattico a partire dal centro della Galassia.
coordinate geografiche
Coordinate in cui la posizione di un punto sulla superficie è individuato dalla latitudine, misurata in gradi a nord e a sud dell'equatore, la longitudine, misurata in gradi est e ovest lungo l'equatore a partire dal meridiano di Greenwich, e l'altitudine, misurata in metri rispetto al livello del mare.
coordinate orarie
Coordinate celesti in cui la posizione di un oggetto è definita dalla declinazione (δ), misurata in gradi a nord e a sud dell'equatore celeste, e dall'angolo orario (H), misurato in ore, minuti e secondi lungo l'equatore celeste a partire dal mezzocielo.
corona solare
Regione esterna dell'atmosfera solare, osservabile a occhio nudo durante un'eclisse totale di Sole.
coronògrafo
Telescopio rifrattore per osservare la corona solare inventato da Lyot nel 1930.
corpo nero
Oggetto teorico in grado di assorbire tutta la radiazione. La radiazione emessa dal corpo nero ad ogni lunghezza d'onda dipende solo dalla temperatura del corpo stesso.
cosmo
Sinonimo di Universo.
cosmogonia
Studio dell'origine degli oggetti celesti e, in particolare, del sistema solare.
cosmografia (o geografia astronomica)
Descrizione della sfera celeste e dei suoi movimenti, necessaria per la navigazione astronomica.
cosmologia
Parte dell'astronomia che studia l'origine e l'evoluzione dell'Universo. Mentre le antiche cosmologie erano principalmente dei miti, la cosmologia moderna è costruita con le leggi della fisica e i modelli matematici. La teoria cosmologica attualmente valida perché confermata dalle osservazioni è la teoria del Big Bang. 
cosmonautica
Sinonimo di astronautica.
costante cosmologica (Λ)
Termine introdotto da Einstein nelle equazioni di campo gravitazionale per ottenere un universo statico. Equivalente ad una forza di repulsione che contrasta l'attrazione gravitazionale.
costante di gravitazione universale (G)
Coefficiente della legge di gravitazione universale di Newton, misurato per la prima volta da Cavendish nel 1798. Nel sistema S.I. vale 6,7 · 10-11 Nm2kg-2
costante di Hubble (H0)
Costante di proporzionalità difficile da determinare con esattezza che descrive il tasso di espansione dell'Universo rispetto al tempo.
costellazione
Gruppo di stelle sulla sfera celeste che unite da linee immaginarie formano delle figure. Fin dall'antichità le configurazioni celesti sono state associate a figure mitologiche o di animali, e ben 48 delle odierne costellazioni sono quelle elencate da Tolomeo nel periodo ellenistico. Dal XVII secolo furono proposte altre denominazioni, finché nel 1930 l'Unione Astronomica Internazionale ha definitivamente diviso il cielo in 88 aree, ciascuna della quali corrisponde ad una costellazione. Le stelle più luminose sono denominate con una lettera greca minuscola seguita dal genitivo del nome latino della costellazione.
coudé
Configurazione ottica per telescopi riflettori in cui il fuoco è posto, parallelamente all'asse polare, alla fine della forcella di sostegno dello strumento.
cratere
Struttura circolare sulla superficie di pianeta dovuta all'impatto di meteoriti o ad attività vulcaniche.
crepuscolo
Periodo di luminosità diffusa del cielo che precede l'alba o segue il tramonto. Per convenzione esistono diversi tipi di crepuscolo: civile, nautico e astronomico.
crepuscolo astronomico
Periodo che precede l'alba o segue il tramonto in cui il centro del disco solare si trova entro i 18° sotto l'orizzonte.
crepuscolo civile
Periodo che precede l'alba o segue il tramonto in cui il centro del disco solare si trova entro i 6° sotto l'orizzonte.
crepuscolo nautico
Periodo che precede l'alba o segue il tramonto in cui il centro del disco solare si trova tra 6° e 12° sotto l'orizzonte.
cromosfera
Strato dell'atmosfera solare compreso tra la fotosfera e la corona. Ha una temperatura di 4000 K, emette luce di colore rosso ed è osservabile solo quando la fotosfera è oscurata da un eclisse.
culminazione
Momento in cui un astro raggiunge l'altezza massima sopra l'orizzonte nel suo cammino apparente. La culminazione si verifica all'attraversamento del meridiano locale dell'osservatore.
culminazione inferiore
Passaggio di un astro circumpolare al meridiano superiore dell'osservatore.
culminazione superiore
Passaggio di un astro circumpolare al meridiano inferiore dell'osservatore.

> ritorna al dizionario
> ritorna alla home page