home page - novità - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

il dizionario

I NOMI DEL CIELO ( V - Z )

Varuna
Oggetto transnettuniano scoperto nel 2000. E' uno dei candidati ad essere classificato "Pianeta nano" come Eris.
Vega
α Lyrae - Stella bianca di magnitudine prossima a 0, utilizzata a lungo come stella campione per la misurazione delle magnitudini. Distante circa 25 anni luce, è la quinta stella di tutto il cielo, e domina il cielo d'estate formando con Deneb e Altair il cosiddetto Triangolo estivo.
Origine del nome: dall'arabo "al-Nasr al-Waqi", "l'aquila planante" o "in picchiata".
Vela
Costellazione australe parzialmente visibile in Italia in inverno; anticamente faceva parte della costellazione Argo.
- la scheda della costellazione
Velo, nebulosa
Nebulosa resto di supernova nella costellazione del Cigno, visibile con piccoli telescopi.
Vènere (Venus)
VENERESecondo pianeta del Sistema solare (dista dal Sole 0,72 U.A.), è il sesto per dimensioni e il suo raggio di 6.000 km è di poco inferiore al raggio terrestre.
Il pianeta ha una densa atmosfera costituita da anidride carbonica con una pressione al suolo di 90 atmosfere e la temperatura in superficie varia tra +480 °C del giorno e 300 °C della notte. Venere non ha satelliti e ruota intorno all'asse in senso antiorario.
Venere presenta il fenomeno delle fasi ed è osservabile di sera (Vespero) quando si trova a est del Sole e di mattino (Lucifero) quando si trova a ovest; raggiunge una magnitudine massima di -4,7.
Origine del nome: nella mitologia romana Venere ("Venus") è la dea dell'amore; il nome è stato scelto dai romani poiché è l'astro più luminoso e splendido del cielo.
- Le caratteristiche fisiche e orbitali
Vergine (Virgo)
Costellazione equatoriale dello Zodiaco osservabile in primavera; la stella più luminosa è Spica.
Origine del nome: era già riconosciuta come figura femminile in diverse culture: Ishtar, dea dell'amore e della fertilità dei babilonesi, Isis in Egitto, Astrea, dea della giustizia, oppure Persefone, dea della primavera figlia di Demetra, in Grecia; nella mitologia romana rappresentava Cerere, al dea delle messi che tiene in mano una spiga di grano.
- la scheda della costellazione
Vesta
Asteroide scoperto da Olbers nel 1807, il quarto in assoluto; ha il diametro di circa 550 km, distanza media dal Sole di 2,4 U.A. e periodo di rivoluzione di 3,63 anni. E' uno dei candidati ad essere promosso "Pianeta nano" come Cerere.
Vindemiatrix
ε Virginis - Stella gigante bianco-gialla di terza magnitudine.
Origine del nome: dal latino "Vindemiatrix", "la vendemmiatrice", perché quando sorgeva prima dell'alba era giunto il tempo della vendemmia.
Volpetta (Vulpecula)
Costellazione boreale osservabile in estate.
- la scheda della costellazione
Vortice, galassia
GALASSIA VORTICEM51 - Galassia a spirale nella costellazione dei Cani da Caccia, visibile con piccoli telescopi.
- la scheda dell'oggetto
Wezen
d Canis Majoris - Stella supergigante bianco-gialla di seconda magnitudine. Dista quasi 2000 anni luce ed è una delle stelle visibili a occhio nudo con la più alta magnitudine assoluta.
Origine del nome: dall'arabo "Al-Wazn", "il peso", nome appartenente alla vicina d Col e assegnato a questa stella da Piazzi.
Zubenelgenubi (o Kiffa Australis)
α Librae - Stella bianca di terza magnitudine.
Origine del nome: dall'arabo "Al-Zuban al-Janubi", "la chela meridionale" dello scorpione.
Zubenesschamali (o Kiffa Borealis)
β Librae - Stella bianco-azzurra di terza magnitudine.
Origine del nome: dall'arabo "Al-Zuban ash-Shamali", "la chela settentrionale" dello scorpione.
 

> ritorna al dizionario
> ritorna alla home page