home page - novitÓ - mappa - link AMA - Associazione Marchigiana Astrofili - Ancona

il dizionario

I NOMI DEL CIELO ( P - Q )

PÓllade (Pallas)
Asteroide scoperto da Olbers nel 1802, il secondo in assoluto; ha il diametro di circa 540 km, distanza media dal Sole di 2,8 U.A. e periodo di rivoluzione di 4,61 anni. E' uno dei candidati ad essere promosso "Pianeta nano" come Cerere.
Origine del nome: nella mitologia greca Pallade ("PÓllas") era un epiteto della dea Atena.
Pasifae (PasiphaŰ)
Satellite del pianeta Giove scoperto da Melotte nel 1908; ha un diametro di circa 60 km e un periodo orbitale di 737 giorni.
Origine del nome: nella mitologia greca Pasifae ("PasifÓe") era la moglie di Minosse, re di Creta, che grazie all'ingegno di Dedalo si accoppi˛ con un toro generando il mostruoso Minotauro.
Pegaso (Pegasus)
Costellazione boreale osservabile in estate e autunno.
Origine del nome: nella mitologia greca Pegaso ("PŔgasos") era un cavallo alato nato dal sangue della testa della Medusa uccisa da Perseo; era il cavallo di Bellerofonte, eroe che uccise la Chimera, il mostro che devastava la Licia.
- la scheda della costellazione
Perseidi
Sciame di meteore osservabili in agosto con radiante in Perseo; sono conosciute con il nome di "lacrime di San Lorenzo".
PŔrseo (Perseus)
PERSEOCostellazione boreale osservabile in estate e autunno.
Origine del nome: nella mitologia greca Perseo ("Perse¨s") era un eroe figlio di Zeus che uccise la Gorgone (o Medusa) e spos˛ Andromeda dopo averla liberata dal mostro marino.
- la scheda della costellazione

Pesce Australe (Piscis Austrinus)
Costellazione australe osservabile in autunno; la stella pi¨ luminosa Ŕ Fomalhaut.
Origine del nome: giÓ noto ai tempi delle civiltÓ antiche, rappresentava un pesce nei pressi dell'Acquario.
- la scheda della costellazione
Pesci (Pisces)
Costellazione australe dello Zodiaco osservabile in estate e autunno.
Origine del nome: giÓ noti ai tempi delle civiltÓ mesopotamiche, nella tradizione greca sono Afrodite ed Eros che per sfugqire al mostro Tifone si trasformarono in pesci e si tuffarono in un fiume.
- la scheda della costellazione
Phecda
γ Ursae Majoris - Stella bianca di seconda magnitudine.
Origine del nome: dall'arabo "al-Fakhidh al-Dubb al-Akbar", "la coscia del grande orso".
PlŔiadi (Pleiades)
PLEIADIM45 - Ammasso stellare aperto osservabile nella costellazione del Toro. Sono conosciute come Stelle dei marinai, perchÚ sorgevano prima dell'alba all'arrivo della bella stagione, e come Sette sorelle, anche se di solito a occhio nudo si scorgono solo sei stelle. E' uno degli ammassi pi¨ vicini alla Terra ed Ŕ composto da giovani stelle azzurre.
Origine del nome: nella mitologia greca le Pleiadi ("Pleýades") erano sette sorelle figlie di Atlante e Pleione, trasformate in stelle da Zeus.
- la scheda dell'oggetto
Plutone (Pluto)
PLUTONENono pianeta del Sistema solare scoperto da Tombaugh nel 1930 e catalogato dal 2006 come "Pianeta nano". Il pianeta non ha atmosfera e la temperatura in superficie Ŕ di -230 ░C. Ha un raggio di circa 1200 km e la distanza media dal Sole Ŕ di 39,5 U.A. Sono stati scoperti tre satelliti di Plutone, il principale dei quali Ŕ Caronte.
Origine del nome: nella mitologia romana Plutone ("Pluto") era il dio degli Inferi.
- Le caratteristiche fisiche e orbitali
Polare (Polaris)
α Ursae Minoris - Stella supergigante bianco-gialla di seconda magnitudine, variabile della classe Cefeidi. Si trova all'estremitÓ della coda del "piccolo carro" ed Ŕ attualmente molto prossima al polo nord celeste. Per questo motivo viene utilizzata come punto di riferimento in quanto la sua posizione non subisce effetti rilevanti dal movimento di rotazione terrestre e la sua altezza dall'orizzonte dipende esclusivamente dalla latitudine del luogo. La distanza tra Polare e polo raggiungerÓ il minimo nel 2012, quando sarÓ inferiore al diametro della Luna piena, poi aumenterÓ progressivamente lasciando il passo ad altre stelle "polari".
Origine del nome: dal latino "Stella polaris", "la stella del polo", a causa del fatto che indica l'asse del nord.
Poll¨ce (Pollux)
β Geminorum - Stella gigante arancione di prima magnitudine, la pi¨ luminosa dei due gemelli. Distante circa 35 anni luce, Ŕ la stella gigante pi¨ vicina al nostro Sistema solare.
Origine del nome: nella mitologia greca Polluce ("Polude¨kes") era il gemello immortale di Castore, figlio di Leda e del re di Sparta Tindaro. Esperto pugile, rifiut˛ l'immortalitÓ alla morte del fratello.
Presepe (o Alveare)
PRESEPEM44 - Ammasso stellare aperto di magnitudine 3,7 osservabile a occhio nudo nella costellazione del Cancro.
- la scheda dell'oggetto
Procione (Procyon)
α Canis Minoris - Stella subgigante bianco-gialla, binaria, di magnitudine nulla, l'ottava di tutto il cielo; E' una delle stelle pi¨ vicine al Sole, poichÚ si trova a soli 11 anni luce da noi.
Origine del nome: dal greco "Pro tou kyon", "che precede il cane"; infatti sorge subito prima di Sirio, la stella del Cane.
Proxima Centauri
Stella nana rossa di magnitudine 10; appartiene al sistema di α Centauri ed Ŕ la stella pi¨ vicina al Sole (4,29 anni luce).
Origine del nome: dal latino "Proxima", "la pi¨ vicina".
Psiche (Psyche)
Asteroide scoperto da De Gasparis nel 1852; ha il diametro di circa 250 km, distanza media dal Sole di 2,9 U.A. e periodo di rivoluzione di 5 anni.
Origine del nome: nella mitologia greca Psiche ("PsychŔ") era una giovane mortale bellissima, che dopo una lunga avventura spos˛ Eros.
Pulcherrima
altro nome della stella Izar.
Origine del nome: dal latino "Pulcherrima", "la pi¨ bella", nome assegnato da von Struve.
QuadrÓntidi
Sciame di meteore osservabile in gennaio con radiante nel Dragone.
Quaoar
Oggetto transnettuniano scoperto nel 2002. E' uno dei candidati ad essere classificato "Pianeta nano" come Eris.
Origine del nome: Quaoar era il nome di un dio venerato da una trib¨ di americani indigeni.
Quintetto di Stephan
Gruppo di cinque galassie osservabili nella costellazione di Pegaso.

 


> ritorna al dizionario
> ritorna alla home page